Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Informazioni sui cookie

Comunicato stampa 16.10.2019: GIORNATA MONDIALE DELL’ALIMENTAZIONE – Our Actions are our Future

Primo Premio Alimentare Alto Adige per l’Associazione Bioland Alto Adige

Nella giornata Mondiale per l’Alimentazione il Consiglio Alimentare Alto Adige e la Campagna Mahlzeit organizzarono due eventi a Merano. L’ONU ha definito il 16 ottobre come Giornata Mondiale dell’Alimentazione per sollecitare una maggiore riflessione e azione al riguardo. La tematica di quest’anno 2019 è „our actions are our future“. L’iniziativa hashtag #zerofame chiede che la distribuzione di alimenti di qualità sia garantita a tutti e ovunque. Però per realizzare questo obiettivo sono necessarie di azioni concrete.

Per celebrare questo importane avvenimento fu organizzato un evento in collaborazione con la scuola superiore FOS “Marie Curie” - indirizzo alimentazione e sport - di Merano, il Museo delle Donne Merano, il Centro Tutela Consumatori Utenti Alto Adige, l’OEW (Organizzazione Per un Mondo Solidale) e con il sostegno di Pur Südtirol, Biokistl Südtirol e l’Ufficio Educazione Permanente della Provincia di Bolzano.

Nell’ambito dell’evento è stato assegnato per la prima volta il Premio Alimentare Alto Adige. “Il premio vuole premiare organizzazioni, iniziative e persone, che danno un contributo sostanziale al sistema alimentare in Alto Adige e allo sviluppo e la sostenibilità ambientale del futuro.” descrive Silke Raffeiner, portavoce del Consiglio Alimentare Alto Adige. Il premio 2019 è stato assegnato a Bioland Südtirol. „In questo modo si vuole rendere omaggio alle tante e speciali opere di Bioland Südtirol e a tutti i suoi membri nell’ambito della produzione alimentare sostenibile e per il mantenimento dell’ambiente a partire dalla sua fondazione nell’anno 1991” motiva Christian Fischer la decisione del Consiglio Alimentare.

L'amministratore delegato di Bioland Reinhard Verdorfer e il presidente Toni Riegler hanno accolto il premio dal Consiglio Alimentare. Per Bioland Alto Adige, secondo il presidente Riegler, si tratta di un premio molto bello: "Siamo molto lieti che il nostro lavoro e il nostro ulteriore sviluppo sia visto e apprezzato anche da altri. Questo è il nostro primo premio dalla società civile per Bioland Alto Adige, e quindi particolarmente prezioso". 

L’evento si tenne in due parti, la prima situata nella scuola FOS rivolto a classi, esperti e interessati e la seconda nel Museo delle Donne di Merano per il vasto pubblico. Così ben 11 classi e tante persone interessate parteciparono alla presentazione del Consiglio Alimentare Alto Adige alla prima assegnazione del Premio Alimentare Alto Adige. Questo premio venne assegnato per la prima volta e il Consiglio Alimentare si propone di assegnarlo ogni anno come premio pubblico. 

In aggiunta vennero mostrati vari aspetti della tematica dell’alimentazione come lo spreco di alimenti con la presentazione del film “Just Eat It – A Food Waste Story” e una discussione in conclusione al documentario con le classi.

Alle cinque e mezza del pomeriggio poi ci si incontrò nel Museo delle Donne di Merano per la presentazione della vetrina allestita sulla tematica dell’alimentazione organizzata dalla Campagna Mahlzeit e dal Consiglio Alimentare Alto Adige. La vetrina fu realizzata dall’artista Alexandra Gius. Il Consiglio Alimentare si propone dalla sua formazione di due anni fa, proprio in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2017, l’obbiettivo di rendere il sistema alimentare dell’Alto Adige più sostenibile per il futuro. In questo momento il Consiglio Alimentare lavora su iniziative concrete nell’ambito della ristorazione collettiva per rivalutare l’utilizzo di legumi come importante parte dell’alimentazione nell’Alto Adige. I presenti guardarono con entusiasmo il film documentario “Zu gut für den Müll” dalla rassegna “plan B” messo a disposizione dalla rete televisiva ZDF. L’evento fu concluso con una degustazione di piccole degustazioni dall’associazione “Bröseljäger”, la quale presentò il loro lavoro meritevole per la rivalutazione di alimenti e per la società. 

 

>> Maggiori informazioni sul Consiglio Alimentare Alto Adige e sulla Campagna MahlZeit online unter www.ernaehrungsrat.it

 

Contatti per interviste:

i portavoce del Consiglio del Cibo Alto Adige

Christian Fischer, Tel. 0471 017 170

(anche per la Campagna MahlZeit) Silke Raffeiner, Tel. 340 46 11 432

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.ernaehrungsrat.it