Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Informazioni sui cookie

Il Consiglio del Cibo Alto Adige

Benvenuti sulla pagina web condivisa del “Consiglio del Cibo Alto Adige“ e della campagna “MahlZeit. Coltiviamo la vita Deboriada.”, due iniziative della società civile che si occupano di temi riguardanti la sovranità alimentare e che intendono contribuire a formare il futuro sistema nutrizionale in Alto Adige. L’obiettivo è di creare spazi in cui ci si occupa di questioni riguardanti l’alimentazione in ambito regionale.

Il Consiglio del Cibo Alto Adige è stato fondato il 16.10.2017 a Merano. Al momento ne fanno parte 16 membri provenienti dai settori Formazione, Ricerca, Gastronomia, Agricoltura, Commercio, Cooperazione, Consulenza nutrizionale, Comunicazione e ONG. Al momento il consiglio agisce come gruppo di lavoro senza una struttura ufficiale. Ulteriori informazioni sulla struttura e sui membri potete trovarle sotto “Chi siamo noi”.

Per l‘anno 2019 sono in agenda due temi principali “ristorazione collettiva“ e “salute, gusto e cultura gastronomica“. A questo proposito a fine 2018 sono stati formati dei gruppi di lavoro con il compito di programmare le attività per il nuovo anno. Altri temi per il futuro saranno: i cicli territoriali, il mercato globale e la biodiversità. Ci si concentrerà anche sul rapporto tra produzione e consumo, sulla promozione di orti, orti comuni (orti scolastici) e dell‘ Urban Gardening, così come sul concetto di “Città commestibile“.

Il progetto MahlZeit

La situazione globale in tema di nutrizione è caratterizzata dalla crisi della fame - sentita soprattutto in Asia del sud ed in Africa -, a cui segue un numero costantemente in crescita di esseri umani malnutriti, soprattutto nei Paesi industrializzati. Parallelamente le grandi multinazionali cercano di assicurarsi diritti su piante, semi e animali; il clima cambia, enormi aree agricole vengono sfruttate da un’agricoltura sempre più intensiva e grandi aree vengono distrutte a causa di disastri ambientali e guerre.

D’altra parte, la "sovranità alimentare" è un concetto per la democratizzazione della produzione alimentare che può essere adattato alle diverse circostanze. La base di ciò è la "sicurezza alimentare", definita dalla FAO come “una situazione che si verifica quando in ogni momento tutti gli uomini hanno l’accesso fisico, sociale ed economico ad una quantità sufficiente di alimenti sicuri e ricchi di sostanze nutritive per coprire il proprio fabbisogno di principi nutrivi e rendere possibile una vita sana.”

In questo contesto, nel 2015 in Alto Adige organizzazioni, istituzioni ed uffici amministrativi si sono riuniti per fondare la campagna “Mahlzeit . Coltiviamo la vita . Deboriada”, nata per discutere e analizzare congiuntamente le questioni e i possibili campi d’azione, ma anche per realizzare, sostenere e promuovere iniziative locali che affrontano diversi temi sulla sicurezza alimentare. Nel 2017MahlZeit si è inoltre impegnata per far conoscere e promuovere anche in Alto Adige l’idea e la filosofia del „Urban gardening“ e degli orti comunitari.